Caravaggio..un mistero lungo 400 anni

Nell’ anno dell’ anniversario dei 400 anni dalla morte del celebre artista lombardo, Rizzoli ci propone un appassionante libro che coniuga sapientemente storia, arte, mistero e scienza. Chi ama questo geniale pittore, ma anche chi vuole conoscerlo, non può non leggere questo affascinante testo scritto da tre autori d’ eccezione..Luciano Garofano, ex dirigente dei RIS di Parma e docente di scienze forensi, Giorgio Gruppioni, biologo e docente di antropologia presso l’ università di Bologna, e Silvano Vinceti, scrittore di libri su storia e cultura, appassionato di misteri del passato. Il volume fa seguito ai risultati scientifici ottenuti nello scorso giugno, i quali, dopo un anno di ricerche storiografiche e di biologia scheletrica, vogliono attribuire, con quasi assoluta certezza, le ossa trovate in quella che fu la fossa comune del cimitero di Porto Ercole al tanto amato e discusso artista. Unendo con indubbia abilità gli attuali metodi di investigazione e di ricerca scientifica a una solida conoscenza storica, il libro ci accompagna, anche attraverso documenti originali, nella vita dissoluta e tormentata del grande pittore. Ecco che siamo a Roma, dove il turbolento Caravaggio viene spesso coinvolto in aggressioni, violenze e schiamazzi, spesso arrestato e condotto in carcere,  non solo per le risse da lui causate, ma anche per ingiuria, diffamazione e porto abusivo di armi. Forte della protezione di potenti locali, Caravaggio riesce di frequente a evitare processi e sanzioni, pur continuando a ricevere querele per i suoi comportamenti altamente scorretti e aggressivi. E’ a Campo Marzio che sfocia tutta la rabbia del pittore il quale ferisce a morte il Tommasoni, procurandosi una condanna a morte. Fuggito in varie città italiane, dove continua a dipingere con enorme successo, ecco che il sempre più celebrato artista tenta di rientrare a Roma, dopo la comunicazione di un’ imminente revoca papale della sua condanna a morte. Fermato da un controllo delle guardie, rilasciato e ripartito nel tentativo di recuperare il denaro lasciato a bordo dell’ imbarcazione che lo aveva sin lì condotto, solo e abbandonato da tutti, Caravaggio si ammala gravemente e muore il 18 luglio 1610, a pochi giorni dalla comunicazione della revoca papale della pena capitale a suo carico.

Ma chi era veramente Caravaggio? Era realmente così violento? Da chi scappava? Chi aveva interesse nella sua morte? I tre autori cercano di analizzare uno dei misteri più affascinanti degli ultimi quattrocento anni, distreggiandosi, ognuno con la sua arte, tra innumerevoli ipotesi e scarsi indizi..coinvolgendo il lettore stesso in lotte politiche, debiti di gioco, amori contesi, omicidi e misteriosi eventi.

Un giallo affascinante e appassionante, affrontato scientificamente per far luce sulla morte di uno dei più grandi artisti che l’ Italia abbia mai avuto.

ACQUISTA ORA “Il mistero Caravaggio

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento