I ragazzi che si amano poesia di Jacque Prevert

I ragazzi che si amano si baciano in piedi
contro le porte della notte
e i passanti che passano li segnano a dito
ma i ragazzi che si amano
non ci sono per nessuno
ed è la loro ombra soltanto
che trema nella notte
stimolando la rabbia dei passanti
la loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
essi sono altrove molto più lontano della notte
molto più in alto del giorno
nell’abbagliante splendore del loro primo amore.

Jacque Prevert

Jacque Prevert è uno dei più noti poeti francesi contemporanei. Nato a Neuilly-sur-Seine il 4 febbraio 1900 e morto ad Omonville-la-Petite, 11 aprile 1977.
Nella poetica di Prévert emerge con forza il concetto di amore come unica salvezza del mondo ed è una gioia che coincide con la nascita e con la vita.
Forte è il richiamo alla primavera le grand bal du printemps e alla figura del bambino
Tra i maggiori esponeneti del SURREALISMO, diviene un punto di riferimento del simbolismo di alta scuola francese, sempre alla ricerca di un ritmo che non si discosta mai dal linguaggio comune.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

 

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi