La simmetria dei desideri..quattro vite e un’ amicizia

Israele. 1998. Quattro amici sono davanti alla televisione per la finale dei mondiali tra Francia e Brasile. Yuval, la voce narrante, buono e comprensivo. Ofir, pubblicitario insoddisfatto che cercherà sè stesso in India. Churchill, avvocato arrivista e a tratti egoista. Amichai, agente di polizze mediche per malati di cuore, l’ unico sposato con due figli. Ed è proprio Amichai che, durante la partita, propone agli amici di scrivere su un foglietto tre desideri ciascuno. Speranze e sogni per il futuro. Nella proposta di Amichai, i bigliettini, dati in custodia all’ affidabile Yuval, verranno aperti quattro anni dopo, in occasione della finale dei mondiali..e i quattro amici verificheranno insieme chi è riuscito a realizzare i propri desideri.

Il romanzo è il racconto toccante e ironico di una bella amicizia tutta al maschile. Il racconto della vita di quattro ragazzi che, dagli anni del liceo, hanno sempre condiviso tutto..la scuola, l’ università, amori e dolori, gioie e sofferenze..e la terribile prima Intifada del 1987, vissuta da militari, fianco a fianco. Il racconto di quattro vite differenti..intrecciate tra loro da viaggi, affetti, perdite e dolorosi litigi. Come quello tra Yuval e Churchill, divisi dall’ amore per Yaava, grande amore di Yuval sin dai tempi dell’ università e oggetto di tutti e tre i desideri scritti dal ragazzo sul bigliettino.

“La simmetria dei desideri” è il racconto di quattro percorsi differenti che hanno come sfondo un Israele ormai stanca di conflitti e ripercussioni, una generazione segnata dalle lotte passate e dalle sofferenze subite e inflitte..una generazione che cerca di dimenticare e di andare avanti, nonostante tutto riemerga sempre, in modo forte e straziante, nella coscienza di ognuno. Una generazione che non vuole più avere paura, ma che vuole sperare, che vuole avere tanti piccoli e grandi sogni..da scrivere con gli amici su un bigliettino..da realizzare giorno dopo giorno.

Sono sottili i riferimenti dell’ autore israeliano Nevo alle vicende politiche, alla vita militare dei giovani israeliani. Mai troppo opprimenti. Come non è calcata la sua volontà di dire al mondo che anche in Israele si sogna, che anche in Israele si spera. Il tema principale del romanzo rimane sempre l’ amicizia, con le sue ombre e i suoi colori..e i piccoli grandi cambiamenti presenti nella vita di ognuno di noi..

Chi in fondo guardando una stella cadente in una calda serata estiva non ha mai provato ad esprimere neanche un piccolo desiderio?

ACQUISTA ORA “La simmetria dei desideri”

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

 

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi