Fiera del libro di Torino: da giovedì 10 a lunedì 14 maggio la primavera digitale

Giovedì 10 maggio inaugura la venticinquesima edizione del “Salone internazionale del libro” di Torino.
Fino a lunedì 14 maggio, presso ol Lingotto Fiere, il capolugoo piemontese sarà la capitale dell’editoria.
Il filo rosso della manifestazione sarà il tema “La primavera digitale” attraverso cui verrano analizzate le trasformazioni che il «vivere in rete» ha indotto nel leggere, scrivere, comunicare e conservare informazioni e culture.

Il Salone è promosso e coordinato dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, presieduta da Rolando Picchioni. Sono 9 le Regioni Italiane presenti con un proprio spazio: Abruzzo, Calabria, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e Valle D’Aosta. Ben 26 le sale e gli spazi che ospitano presentazioni, incontri, dibattiti. Dai 35 posti della Sala Avorio fino ai 1.900 della Auditorium Giovanni Agnelli. Nuove la Piazza di Spagna, la Sala Romania, lo Spazio Clinic Dimensione Musica, lo Spazio Sant’Anselmo.

Per la prima volta nella storia del Salone i Paesi ospiti d’onore sono due: la Romania e la Spagna, che portano a Torino una significativa rappresentanza dei propri autori e della propria cultura. E nel tradizionale focus realizzato assieme alla Camera di commercio di Torino si fa il punto sulle sfide che la Romania offre ai player economici ed editoriali.

Sezioni speciali Salone del libro

Torna nel Padiglione 5 il Bookstock Village, il progetto del Salone per i giovani lettori sostenuto dalla Compagnia di San Paolo: come lo scorso anno il programma per i giovani 14-20 anni è curato dallo scrittore Andrea Bajani, che ha lavorato assieme ai ragazzi degli istituti superiori torinesi e di un liceo di Bucarest per mettere a punto i temi. Eros Miari ha curato il programma per i più piccoli. E un blog gestito dagli stessi ragazzi in collaborazione con La Stampa racconterà in tempo reale fatti, eventi, impressioni. Novità assoluta, il DigiLab dove i ragazzi imparano a fare editoria digitale su tablet messi a loro disposizione.
Dimensione Musica è l’area del Padiglione 1 dedicata al made in Italy del settore musicale: dai prestigiosi strumenti tradizionali alle pubblicazioni editoriali, dalle tecnologie audio dell’HiFi alle case discografiche, fino alle produzioni più squisitamente artistiche (concerti, festival, manifestazioni). Book to the future è lo spazio del Padiglione 2 interamente dedicato alle tecnologie per la fruizione culturale: ereader, tablet, device per la lettura digitale, distributori, portali, librerie online.

Lingua Madre, l’area dedicata al meticciato culturale, con l’omonimo concorso per le scrittrici straniere in Italia. Anche Tentazione e meditazione che schiera il meglio degli chocolatiers di Torino e Piemonte in un programma di incontri con grandi chef e maîtres à penser del gusto coordinato dal critico Paolo Massobrio.

Ibf – International Book Forum, l’area business del Salone dedicata allo scambio dei diritti editoriali e di trasposizione mediatica dei libri, sostenuta dalla nuova Agenzia per la Promozione all’Estero e l’Internazionalizzazione delle Imprese Italiane e dalla Camera di commercio di Torino: 20 Paesi per circa 600 operatori professionali.

Al Salone si conclude con la tradizionale festa finale Adotta uno scrittore, il progetto sostenuto dall’Associazione delle Fondazioni delle Casse di Risparmio Piemontesi che nei mesi precedenti il Salone ha portato oltre 30 scrittori nelle classi delle scuole medie e superiori del Piemonte e in istituti di rieducazione e comunità per ragazzi in reinserimento e consente l’ingresso gratuito al Salone a 12.000 studenti.

Il Salone Off negli stessi giorni del Salone (10-14 maggio) esce dal Lingotto Fiere e porta gli autori a incontrare il pubblico negli spazi di cinque circoscrizioni di Torino, una in più dello scorso anno: la 3, 4, 7, 8 e la new entry della 2 (Santa Rita – Mirafiori Nord), più i fiumi e i luoghi d’acqua di Torino per il progetto Hydropolis, la Biblioteca Multimediale Archimede di Settimo Torinese e il Circolo dei lettori.

Classifica libri novità: seconda settimana di maggio 2012

Tra i libri novità delle ultime settimane, il nuovo romanzo di Erri De Luca “Il torto del soldato” è senza dubbio tra i più richiesti insieme a “Luce degli oceani” di Stedam.

Altra novità molto interessante è la raccolta di racconti di Niccolò Ammaniti: “Il momento è delicato”
Lo scrittore romano, Premio Strega nel 2007 con il romanzo “Come Dio comanda”, questa volta ha deciso di fare un regalo speciale ai suoi lettori e pubblica una serie di racconti che ha scritto in circa vent’anni di carriera letteraria:
“E spero che la stessa goduria la possa provare anche tu, caro lettore, leggendo questa raccolta di racconti che ho scritto durante gli ultimi vent’anni. C’è un po’ di tutto. Non devi per forza leggerla in treno. Leggila dove ti pare e parti dall’inizio o aprendo a caso.”
Così, presenta il libro, sulla quarta di copertina, lo stesso autore.

“Un giorno arriverò” di Silvana Mossano, racconta invece la GRANDE Storia e attraverso le vicende di Anita, ci riporta indietro nel tempo, a cavallo tra le due guerre mondiali”, e a farci rivevere il sogno di raggiungere un giorno  “la Merica”.
Una saga familiare intensa e commovente che racconta di Anita che non si arrende e vive la sua vita, di fatica e lavoro, ma anche di piccole grandi gioie, in attesa del momento in cui raggiungerà finalmente il porto di Genova e salirà sulla grande nave per solcare la pianura liquida e sconfinata dell’oceano. Un giorno partirà, a dispetto di sua madre, di suo marito, di Mussolini e della guerra. E l’America, il Paese dove tutto è possibile, diventerà realtà. Un giorno… La Storia cammina accanto ai personaggi di questo romanzo, li tocca e li travolge; figure forti di donne, immerse nei profumi e nelle nebbie delle valli piemontesi, segnate da drammi che da piccoli e quotidiani diventano grandi e universali.

Regalami un verso: citazioni e frasi dai tuoi libri preferiti per la festa del libro 2012

Arrivano decine di citazioni, frasi e versi dai libri più amati dai lettori!
L’iniziativa “Regalami un verso” organizzata da Unilibro, in occasione del Maggio dei libri e per la festa del libro del prossimo 23 maggio, sta riscuotendo già un buon successo.

I lettori sono invitati a condividere una citazione tratta da un libro che hanno particolarmente amato o reputano significativo, sulla fan page di UNILIBRO.
E’ un modo per condividere l’amore per la lettura e suggerire così nuovi spunti di lettura.
Il giorno 23 MAGGIO in occasione della “Festa del libro” premieremo i due libri che hanno ricevuto più CONDIVISIONI e MI PIACE, secondo i meccanismi del social network FACEBOOK.
I primi due classificati riceveranno due BUONI REGALO da spendere sulla nostra libreria online.

Regalami un verso

COME FARE

– Vai su UNILIBRO e cerca attraverso il MOTORE DI RICERCA della sezione LIBRI il tuo libro preferito.

– Commenta il libro
(Non c’è nessun limite di battute e nessun giudizio di merito sulla qualità del testo. La Redazione si riserva che non contenga termini offensivi)

– Copia e incolla l’url della scheda libro (l’indirizzo della pagina web) sulla fan page di UNILIBRO.
(Se non lo hai ancora fatto, ricordati di mettere MI PIACE sulla pagina)

– Riporta il link sulla nostra fan page e scrivi la frase, la citazione o il verso che ti ha più colpito.

I due libri che hanno ricevuto più condivisioni e “mi piace” si aggiudicheranno dei BUONI REGALO da spendere nella nostra libreria online.

La partecipazione al CONTEST non richiede alcuna registrazione o acquisto di alcun prodotto.
E’ un’iniziativa a favore della promozione della lettura.

Classifica dei libri più venduti maggio 2012: Gramellini, Del Piero ed Ervas

Massimo Gramellini continua a dominare la classifica dei libri più venduti delle ultime settimane. Un successo che replica quello del precedente romanzo “L’ultima riga delle favole” e consegna il noto giornalista nell’olimpo degli scrittori più amati della narrativa italiana contemporanea.
Altro caso editoriale è quello di Fulvio Ervas che con “Se ti abbraccio non aver paura”, la storia di un padre e di un figlio autistico, in viaggio in the road, racconta la forza della passione per la vita e la gioia di lasciarsi fluire con essa, nonostante le difficoltà e la malattia.
Un libro commovente e di una forza narrativa incredibile!

Altro nome pronto a scalare velocemente la classifica è quello di Niccolò Ammaniti, attesissimo dai suoi fans.
Ci sono poi nomi illustri prestati alla penna come Alessandro del Piero che racconta della passione per lo sport e le difficoltà per mantenersi a gala in un mondo, come quello del calcio, troppo spesso spietato.
E c’è anche il cantautore Francesco Guccini che con “Il dizionario delle cose perdute” regala la lettore il sapore e il profumo delle cose semplici di un tempo.

CLASSIFICA ufficiale dei libri più venduti
(dati IBUK, Informazioni editoriali)

1 Fai bei sogni
Massimo Gramellini

2 Giochiamo ancora
Alessandro Del Piero; Maurizio Crosetti

3 Se ti abbraccio non aver paura
Fulvio Ervas

4 Il rumore dei baci a vuoto
Luciano Ligabue

5 Tre volte all’alba
Alessandro Baricco

6 Tipi sinistri. I gironi infernali della casta rossa
Gianpaolo Pansa

7 Il coraggio di sognare. Noi, gli One Direction
AA- VV.

8 Il momento è delicato

Niccolò Ammaniti

9 Dizionario delle cose perdute
Francesco Guccini


10 Obbedienza e libertà. Critica e rinnovamento della coscienza cristiana

Vito Mancuso

Libri novità: classifica prima settimana di maggio

Niccolò Ammaniti, Sveva Casati Modignani ed Erri de Luca, sono i nomi di punta della classifica dei libri novità di questo inizio maggio!
Autori di spicco nel panoramca della narrativa italiana contemporanea, anche questa volta regalano ai loro lettori storie intense e capaci di raccontare i sentimenti che legano un padre e una figlia, l’amore e la passione.
Ben saldo, sulle prime posizioni dei libri novità più apprezzati dal pubblico, rimane il romanzo di Nair Kamala che, secondo i giudizi della stampa,  sarà un best seller della prossima stagione.

Il torto del soldato di De Luca Erri
“Non mi prenderanno vivo. Ne hanno catturati mille di noi, ma non farò la fine di una foglia d’autunno che si arrende”.

Un vecchio criminale di guerra vive con sua figlia, divisa tra la repulsione e il dovere di accudire. Lui è convinto di avere per unico torto la sconfitta. Lei non vuole sapere i capi d’accusa perché il torto di suo padre non è per lei riducibile a circostanza, momento della storia. Insieme vanno a un appuntamento prescritto dalla kabbalà ebraica, che fa coincidere la parola fine con la parola vendetta. Pretesto sono le pagine impugnate da uno sconosciuto in una locanda”Sono decisa a raccontare questa mia vicenda a beneficio di chi potrà capirla meglio di me” Spero in un lettore che possa un giorno spiegarmela”. È una donna a lasciarsi raccontare. Ed è la sua storia di figlia, quella che racconta. Il padre, tanto anziano da passare per lungo tempo come suo nonno, ha continuato a ripetere “il torto del soldato è la sconfitta” per gran parte della sua vita. Almeno della vita che ha vissuto dopo la caduta del Terzo Reich – braccato dai suoi potenziali giustizieri e soprattutto dal senso della sconfitta. Si è fatto una nuova famiglia a Vienna dentro il guscio di una calma e di una normalità apparente. Alla figlia ha sempre assicurato buone vacanze, d’inverno nel Tirolo, d’estate a Ischia. E a Ischia lei ha imparato a nuotare da un ragazzo sordomuto: per tutta la vita la mano che la teneva sospesa sull’acqua è stato l’unico segno di leggerezza di cui ha fatto esperienza. Per poter continuare ad essere figlia ha messo infatti un macigno sulla sua femminilità, sulla sua sessualità, sul suo corpo. Il senso della sconfitta si acuisce quando il padre scopre i libri della Kabbalà e lo studio di quel misterioso scambio delle parti fra numeri e lettere diventa la sua nuova martellante ossessione. E ancora più martellante appare e continua a riapparire il 190, il numero della vendetta.

Léonie di Casati Modignani Sveva
“Una grande storia d’amore. Un solo giorno per viverla, ogni anno. Ancora una volta, Sveva Casati Modignani cattura i lettori con Léonie “

Una saga famigliare che copre quasi un secolo di storia italiana, dagli anni Venti fino a oggi, e mette in scena personaggi incantevoli: uomini intelligenti, autentici e lungimiranti, che hanno al loro fianco donne forti, capaci di consigliarli e sostenerli, donne insostituibili.In una grande dimora, alle porte di Milano, vivono i Cantoni, proprietari da tre generazioni delle omonime prestigiose rubinetterie. In apparenza, ogni componente della famiglia ha una personalità lineare. Nella realtà, ognuno di loro nasconde segreti che lo hanno segnato. È la regola dei Cantoni: ci sono situazioni che, anche se note a tutti, vanno taciute. Si tace perfino sulla vena di follia che affligge Bianca, la matriarca di questa dinastia. Un giorno entra in scena Léonie Tardivaux, una giovane squattrinata francese che sposa Guido Cantoni, l’unico nipote di nonna Bianca. La ragazza si integra così bene con la famiglia da assimilarne tutte le abitudini, compresa la legge del silenzio su certe vicende personali. Questo non le impedisce di essere una moglie esemplare, una madre attenta, una manager di talento, in grado di guidare con successo l’azienda nel mare ostile della recessione economica. E intanto coltiva il suo segreto, quello che ogni anno, per un solo giorno, la induce a lasciare tutto e a rifugiarsi in un romantico albergo sul lago di Como.

Il momento è delicato di Ammaniti Niccolò
“Se dovessi fare un paragone azzardato, il romanzo è una storia d’amore, il racconto è la passione di una notte”

(Niccolò Ammaniti)
Sedici racconti folgoranti per ripercorrere vent’anni di carriera e innamorarsi, ancora o per la prima volta, di un grande autore.  Se un ladro improvvisato, credendo di trovare una casa vuota, si imbattesse invece in un ragazzo mostruoso e disperato? Se una notte, a Villa Borghese, un uomo che cade a pezzi incontrasse la protagonista dei suoi sogni erotici? Se tua moglie stesse per tornare a casa, e dovessi cancellare in ogni angolo le tracce di un tradimento? Se la ragazza che ti rende felice fosse la figlia di una donna che ti incute terrore? E se l’apocalisse fosse molto più silenziosa e molto più straziante di quelle che tante volte abbiamo immaginato? Sedici racconti folgoranti, che ripercorrono vent’anni di carriera di uno dei nostri più grandi talenti e ripropongono, nello spazio di poche pagine, i temi e l’immaginario che hanno reso celebri i suoi romanzi.

Una casa di petali rossi di Nair Kamala
“Leggere questo libro è un’esperienza indimenticabile: le protagoniste – con i loro errori, i loro rimpianti, le loro paure e i loro segreti – lasciano il segno”
(Elle)
Oltre il muro c’è un giardino in cui nessuno può entrare. Oltre il muro è nascosto un segreto che la mia famiglia custodisce da anni. Oltre il muro c’è una prigione e solo io ho le chiavi per aprirla. Come un prisma che riflette i colori, gli odori e i sapori delle emozioni, questo sorprendente romanzo dispiega le infinite sfumature dei sentimenti umani e le ricompone nella storia di Rakhee, per rivelare come sia sempre possibile spezzare le catene del passato e aprirsi con slancio a ciò che il futuro può offrire. È mattina presto quando Rakhee esce di casa, diretta all’aeroporto. Dietro di sé, lascia un uomo addormentato, un anello di fidanzamento e una lunga lettera. Ma soprattutto lascia un segreto. Un segreto che lei e la sua famiglia hanno custodito per anni. Un segreto che sembrava ormai sepolto sotto la polvere del tempo. Il segreto di Rakhee ha radici lontane ed è legato all’estate del suo primo viaggio in India, a un mondo illuminato da un sole accecante oppure annerito da cortine di pioggia, a una vecchia casa quasi troppo grande da esplorare, a cibi intensamente saporiti e colorati, a zie vestite con sari sgargianti, a cugine chiassose e ficcanaso, e a un giardino lussureggiante, nascosto dietro un alto muro di cinta… Allora Rakhee era troppo giovane per sopportare il peso della sua scoperta, ma non è mai riuscita a dimenticarla e adesso, proprio mentre la vita le regala promesse di gioia, comprende che è arrivato il momento di dire la verità, anche se ciò significa perdere tutto, compreso l’amore. Tocca a lei abbattere le mura di quel giardino che la sua famiglia ha così caparbiamente difeso. Tocca a lei trovare la chiave per aprire la casa di petali rossi…

Please follow & like us :)
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.lettura.it/page/10">
Twitter

 

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi