3 libri per capire l’elezione al Quirinale

Questi sono giorni frenetici per la vita politica del nostro paese: l’elezione del presidente della Repubblica ogni sette anni torna a monopolizzare la cronaca pubblica italiana. Quest’anno in particolare si fa ancora più chiacchierata e tormentata, perché non si è ancora riusciti a trovare un candidato o una candidata che metta d’accordo tutti o quasi tutti.

Tre titoli suggeriti, i più recenti (perchè in questi settantacinque anni sono stati scritti moltissimi libri sull’argomento) per leggere le notizie senza esserne travolti, per avere in mano qualche bussola che guidi nella foresta di dichiarazioni e commenti che fioccano.

SUL COLLE PIÚ ALTO – Valdo Spini

Ex presidente della Commissione Difesa della Camera e attualmente presidente dell’Associazione delle Istituzioni culturali italiane (AICI),
Valdo Spini racconta la scelta o l’elezione dei presidenti che si sono succeduti, da De Gasperi (Capo provvisorio dello Stato per 15 giorni dopo il referendum tra monarchia e repubblica) a Mattarella con aneddoti e colpi di scena imprevedibili.

Obiettivo del libro è aiutare a comprendere il delicato equilibrio tra il Parlamento e i singoli grandi elettori, ma anche la centralità del ruolo del Presidente che, anche nei prossimi sette anni, sara’ chiave di volta di un Paese alle prese con il Pnrr e il post-pandemia.

Clicca per acquistare il libro

IL PRESIDENTE – Marco Damilano

Marco Damilano, direttore dell’Espresso, descrive tutte le elezioni: le trattative segrete, i tradimenti, gli scandali, gli interventi di poteri esterni ai grandi elettori che lo votano (ieri la Chiesa e la massoneria, gli Usa e l’Urss, oggi i social e l’Europa).

Racconta perfino le stragi (piazza Fontana, il rapimento e l’omicidio di Moro, l’eliminazione del giudice Falcone a Capaci) che hanno azzoppato “i cavalli di razza” e incoronato molti outsider.

Clicca per acquistare il libro

CAPI SENZA STATO – Marzio Breda

Il quirinalista del Corriere della Sera racconta la cronaca di trent’anni di vicende e intrighi nati nell’istituzione più alta della Repubblica, ricordando episodi e parole di cui è stato testimone, sulla scena pubblica come in privato, seguendo i presidenti da Cossiga a Mattarella.

Oltre alla cronaca e alla storia, nel libro c’è anche una analisi politico-costituzionale che spiega fin dove si sono spinti i presidenti, allargando sempre più la famosa “fisarmonica” dei loro poteri destreggiandosi e guidando una transizione politica, economica e sociale ancora irrisolta.

Clicca per acquistare il libro

Giorno della Memoria 2022

Il 27 gennaio è il Giorno della Memoria. Un giorno nato per ricordare le vittime dell’Olocausto e per interrogarsi sul perché della Shoah e della discriminazione dell’uomo contro altri uomini.

Ogni anno, il 27 gennaio si celebra il Giorno della memoria, ovvero la “Giornata internazionale di commemorazione in memoria delle vittime della Shoah”. La ricorrenza internazionale è stata istituita il 1° novembre 2005 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite.
Proprio il 27 gennaio 1945, infatti, le truppe dell’Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

A seguire, una selezione di romanzi, saggi e biografie, che possono aiutare a non dimenticare la tragedia della Giorno della Memoria

Tantissimi altri romanzi, saggi e biografie per ricordare >>

LA SOLA COLPA DI ESSERE NATI – Liliana Segre, Gherardo Colombo

«Per me è molto importante sentirmi sulla tua stessa strada. Perché hai vissuto ciò che io ho solo letto, e perché avendolo vissuto non hai assecondato l’istinto di rispondere all’odio con l’odio».
«Non abbiamo bisogno di eroi, serve però tenere sempre viva la capacità di vergognarsi per il male altrui, di non voltarsi dall’altra parte, di non accettare le ingiustizie».

Liliana Segre ha compiuto da poco otto anni quando, nel 1938, con l’emanazione delle leggi razziali, le viene impedito di tornare in classe: alunni e insegnanti di «razza ebraica» sono espulsi dalle scuole statali, e di lì a poco gli ebrei vengono licenziati dalle amministrazioni pubbliche e dalle banche, non possono sposare «ariani», possedere aziende, scrivere sui giornali e subiscono molte altre odiose limitazioni.
È l’inizio della più terribile delle tragedie che culminerà nei campi di sterminio e nelle camere a gas.

In questo dialogo, Liliana Segre e Gherardo  Colombo ripercorrono quei drammatici momenti personali e collettivi, si interrogano sulla profonda differenza che intercorre tra giustizia e legalità e sottolineano la necessità di non voltare mai lo sguardo davanti alle ingiustizie, per fare in modo che le pagine più oscure della nostra storia non si ripetano mai più.

Clicca qui per acquistare il libro

DOV’È ANNE FRANK? – Ari Folman, Lena Guberman

Dopo aver realizzato il graphic novel tratto dal Diario di Anne Frank, il regista israeliano Ari Folman, affiancato dalla disegnatrice Lena Guberman, racconta di nuovo la storia di Anne.

Questa volta però lo fa da un punto di vista originale e insolito, quello di Kitty, l’amica immaginaria a cui sono confidati i segreti del Diario. E attraverso il suo sguardo sognante e determinato ci restituisce tutta la scottante attualità del messaggio di Anne.
Un messaggio che dobbiamo tornare ad ascoltare per far sì che le tragedie della Storia non si ripetano. «Non puoi saperlo, Anne, ma oggi il tuo nome è conosciuto in tutto il mondo; tutti hanno letto il tuo diario, quel diario che mi è sempre vicino e che ora è il mio cuore pulsante. E anche se non ti sarà di grande conforto, posso dire che un altro dei tuoi sogni – il sogno di innamorarti – è diventato reale per me grazie all’incontro con Peter. E il mio Peter sta facendo tutto il possibile per realizzare un altro dei tuoi splendidi sogni: aiutare altri bambini come te che ancora oggi soffrono nel mondo, vittime delle armi e delle stragi compiute dagli uomini. Gli stessi uomini che tu credevi fossero fondamentalmente buoni, benché avessero inventato la guerra e i suoi orrori» (Kitty).

In una notte di tempesta, nella casa di Anne Frank ad Amsterdam, ormai diventata da decenni un visitatissimo museo, d’improvviso, all’interno della stanza dove è conservato l’oggetto più prezioso di tutti, il manoscritto del Diario, prende corpo la figura di una ragazzina. Ha una chioma di capelli rosso brillante ed è vestita in modo strano per i nostri tempi: è Kitty!
L’amica immaginaria a cui Anne ha scritto per due anni si materializza in carne e ossa e ci accompagna in un viaggio sospeso tra passato e presente.
Riviviamo con lei i momenti della sua amicizia con Anne: le gioie e le tribolazioni del loro rapporto, i tanti istanti magici di un legame intimo e speciale come nessun altro. Scopriamo insieme a lei, ignara di tutto, la tragica sorte che è toccata alla famiglia Frank.
E insieme a lei fuggiamo, perché le autorità la scambieranno per una ladra che ha rubato il Diario; imbattendoci nelle vite dei tanti in fuga da violenze e guerre che oggi sono costretti a nascondersi, come Anne si era nascosta al tempo dei nazisti.

Clicca qui per acquistare il libro

DIARIO – Anna Frank

28 marzo 1944. Dall’esilio londinese il ministro olandese dell’Istruzione lancia un appello ai connazionali perché conservino ogni testimonianza utile a raccontare quanto sta accadendo nei Paesi Bassi occupati dai nazisti.
Ad ascoltarlo c’è un’adolescente ebrea che vive ad Amsterdam in un nascondiglio. Il suo nome, oggi universalmente noto, è Anne Frank.

Anne ama scrivere, da grande vuole fare la giornalista o la scrittrice, e ne ha tutte le doti; compone qualche racconto, ma soprattutto da circa due anni tiene un diario: un testo intimo, destinato solo a se stessa, che definisce «la confessione di un brutto anatroccolo».
Ma a partire da quel giorno, in cui scopre il valore della memoria, la «bambina di Amsterdam» si dedica consapevolmente a riscriverlo, il diario, per conferirgli valore eterno di testimonianza.
Gli dà forma epistolare, dei personaggi e anche un titolo, “La casa sul retro”; ne controlla lo stile e ordina il materiale in vista di un pubblico, di futuri lettori.

Preziosa fonte storiografica e precoce laboratorio di scrittura, il Diario, nella sua duplice redazione (A e B), mette in luce tutta la valenza umana e letteraria di un «libro composto sul confine dell’abisso».
Introduzione di Alberto Cavaglion.

Clicca qui per acquistare il libro

COME FOGLIE AL VENTO – Riccardo Calimani

Lo struggente racconto di un nonno ai nipotini è l’occasione per ripercorrere i giorni drammatici delle persecuzioni contro gli ebrei veneziani, in una testimonianza in cui il ricordo personale si alterna ai documenti e agli avvenimenti pubblici dell’epoca, e che restituisce non solo la storia di quegli anni, ma anche il senso di straniamento e incredulità delle vittime della Shoah.

Proprio come le foglie al vento, anche le donne e gli uomini evocati nel racconto sono travolti da una forza superiore, violenta, incomprensibile, e da un orrore inimmaginabile.
Molte cose, infatti, fino alla fine della Seconda guerra mondiale, non si sono sapute, e anche quello che si sapeva era troppo terribile per essere creduto, e chi ha vissuto in quegli anni ha preso coscienza di quella tragica realtà a poco a poco, tra incertezze e contraddizioni.

Riccardo Calimani, uno dei massimi studiosi ed esperti di Venezia e della storia degli ebrei italiani, fonde in questo libro la dimensione privata con quella storica, e dà vita così a una memoria famigliare e nello stesso tempo a una ricostruzione rigorosa e densa degli anni più terribili del Ventesimo secolo.

Clicca qui per acquistare il libro

SE QUESTO È UN UOMO – Primo Levi

Primo Levi, reduce da Auschwitz, pubblicò “Se questo è un uomo” nel 1947.
Einaudi lo accolse nel 1958 nei “Saggi” e da allora viene continuamente ristampato ed è stato tradotto in tutto il mondo.

Testimonianza sconvolgente sull’inferno dei Lager, libro della dignità e dell’abiezione dell’uomo di fronte allo sterminio di massa, “Se questo è un uomo” è un capolavoro letterario di una misura, di una compostezza già classiche.

È un’analisi fondamentale della composizione e della storia del Lager, ovvero dell’umiliazione, dell’offesa, della degradazione dell’uomo, prima ancora della sua soppressione nello sterminio.

Clicca qui per acquistare il libro

SULLE ALI DELLA SPERANZA – Bruna Cases, Federica Seneghini

Nel 1943 Bruna Cases aveva solo nove anni quando con la famiglia riuscì a trovare rifugio in Svizzera grazie ad alcuni “contrabbandieri”, uomini che per denaro accompagnavano al confine profughi ebrei e perseguitati. In quei giorni concitati la piccola Bruna prese appunti ovunque per non dimenticarsi di nulla e, una volta in salvo, li trasformò nel suo personale diario di fuga.

Oggi, partendo proprio da quelle pagine di paura e di speranza, Bruna condivide con noi la sua testimonianza: dalle Leggi razziali del 1938 e le crescenti difficoltà per tutta la sua famiglia, allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale e i bombardamenti su Milano, fino alla decisione più sofferta: lasciare l’Italia e provare a raggiungere un Paese neutrale.

Un racconto fatto di piccoli e grandi dettagli che, con la sua semplicità nel descrivere un sapone ricavato dalle castagne, la gioia nel ricevere un paio di banane o un mazzo di carte, permette a noi lettori di scoprire particolari ancora inediti di una delle pagine più drammatiche nella storia dell’umanità.

Età di lettura: da 10 anni.

Clicca qui per acquistare il libro

Non sprecare 850kg di carta per ristampare: la storia della casa editrice Ediciclo

Mandiamo le copie al macero e ristampiamo, o lo teniamo così?

Per un errore redazionale, la pubblicazione dell’antologia “Dell’andare in montagna e altre amabili ascensioni” viene bloccata. Alla fine, però, la casa editrice Ediciclo sceglie di spiegare quanto accaduto ai lettori e di mettere il volume in vendita: “Non sarebbe stato giusto nei confronti del pianeta sprecare 850 kg di carta, dato che tanta ne era servita per questa prima edizione…” 

È quanto successo alla casa editrice Ediciclo con la pubblicazione di Dell’andare in montagna e altre amabili ascensioni. Antologia per escursionisti e sognatori (curata da Francesca Cosi e Alessandra Repossi, con la prefazione di Linda Cottino e con le illustrazioni di Giulia Neri), che avrebbe dovuto essere essere una strenna natalizia, ma che è stata bloccata dopo che la redazione si è accorta di un errore: nella prefazione era infatti presente un ampio pezzo dell’antologia precedente (ne erano uscite già due, nel 2017 e nel 2020).

La casa editrice non ha tenuto nascosto il problema e ha scelto di raccontare quanto avvenuto sul suo blog, in un post dal titolo “Ops! Cari lettori vi dobbiamo delle scuse. Degli inciampi degli editori e altre storie”: “Ripresi dallo shock abbiamo iniziato a fare tutte le telefonate del caso: le curatrici, l’autrice della prefazione, l’illustratrice, la rete promozionale, la distribuzione, blocchiamo tutto! Addio strenna natalizia”.

(…) Dopo tanto discutere in redazione – lo ristampiamo? lo mandiamo al macero? lo teniamo così? beh dopotutto al libro non manca nulla, semmai ha qualcosa in più – abbiamo deciso che non sarebbe stato giusto nei confronti del pianeta sprecare 850 kg di carta dato che tanta ne era servita per questa prima edizione. Così, dopo aver consultato alcuni addetti ai lavori e aver ascoltato le loro preziose opinioni, abbiamo deciso che il volume sarebbe stato comunque distribuito così com’è, unico nel suo essere imperfetto. Abbiamo però optato per l’aggiunta di un bollone removibile giallo in copertina che spiega in modo molto diretto al lettore l’accaduto. Ecco cosa dice: ‘Ops! Cari lettori vi dobbiamo delle scuse. Come tutti i nostri libri anche questo è stato seguito e coccolato, eppure ci è sfuggito un errore. In calce alla prefazione abbiamo lasciato un brano della precedente antologia sulla bicicletta. Avremmo potuto ristamparlo, ma così avremmo sprecato 850 kg di carta. Vi ringraziamo per la comprensione e vi auguriamo buona lettura!’

Agenda Moleskine 2022: quale scegliere

Scegliere la giusta agenda con la quale affrontare il nuovo anno non è sempre semplice. Ecco alcuni consigli per non farsi trovare impreparati.

Il 2022 è ormai alle porte ed è arrivato così il momento di iniziare a programmare il passaggio al nuovo anno. E quale modo migliore se non scegliere la nuova agenda che consenta di organizzare al meglio il periodo di “transizione” e arrivare pronto all’appuntamento con il nuovo anno.

Per molti la parola agenda fà rima con Moleskine. Le agende (e i taccuini) dell’azienda creata a Milano nel 1998 sono da tempo diventate un compagno di viaggio a cui è impossibile rinunciare. Piccole e compatte, consentono di tenere traccia di tutti gli appuntamenti, di prendere appunti e scrivere promemoria e, nel caso fossimo assaliti da un attacco d’arte, di fare uno schizzo del monumento che ci si trova di fronte. Insomma, un must have per tutti coloro che non vogliono dimenticare nessun incontro e non possono fare a meno della carta.

Agenda Moleskine 2022: la versione 18 mesi giornaliera e settimanale

Se avete una vita ricca di impegni e vi piace prendere molti appunti nel corso della giornata, la vostra scelta non può che ricadere sulla Moleskine 2022 agenda giornaliera. Disponibile sia con copertina morbida (in versione 18 mesi) sia con copertina rigida (in versione 12 mesi e diversi colorazioni), questa agenda sarà il vostro fidatissimo assistente personale per tutto il prossimo anno.

Moleskine Agenda Giornaliera 12 Mesi 2022

Tieni traccia delle cose da fare, degli appuntamenti ed eventi importanti su base giornaliera e settimanale grazie al layout giornaliero di questo planner.
La confezione contiene un’agenda giornaliera da 12 mesi con copertina rigida, disponibile nel formato Pocket 9 x 14 cm da 400 pagine.
Presenta un inserto speciale 295 stickers adesivi colorati per personalizzare il proprio daily planner: 1 foglietto di stickers con le lettere dell’alfabeto e 2 con tante icone diverse

Se, invece, la vostra giornata non è fitta di appuntamenti, potreste optare per la più compatta Moleskine 2022 agenda settimanale. Più leggera e maneggevole, è disponibile sia in versione pocket sia in versione large.
E per chi non si accontenta mai, la Moleskine 2022 settimanale è disponibile anche in versione XL, con ancora più spazio per scrivere promemoria e segnare appuntamenti.

Moleskine Agenda Settimanale 12 Mesi 2022

Tieni traccia delle cose da fare, degli appuntamenti ed eventi importanti su base giornaliera e settimanale grazie al layout giornaliero di questo planner.
La confezione contiene un’agenda giornaliera da 12 mesi con copertina rigida, disponibile nel formato Pocket 9 x 14 cm da 400 pagine.
Presenta un inserto speciale 295 stickers adesivi colorati per personalizzare il proprio daily planner: 1 foglietto di stickers con le lettere dell’alfabeto e 2 con tante icone diverse

Agende Moleskine 2022: le versioni 18 mesi in edizione speciale

Nel corso degli anni, Moleskine ha realizzato diverse collaborazioni con alcuni dei brand e dei marchi più celebri in ambito letterario editoriale. Nascono così alcune Moleskine serie speciale e limitate che non solo vi aiuteranno, giorno dopo giorno, nell’organizzare al meglio il vostro 2022, ma vi permetteranno di portare sempre con voi i vostri personaggi ed “eroi” preferiti. Qualche esempio?

Un’edizione limitata è quella dedicata al Piccolo Principe. Il racconto di Antoine de Saint-Exupéry, tra i libri per bambini più letti e venduti in tutto il mondo, è fonte di ispirazione per altre due agende Moleskine 2021-2022 con planner settimanale. Entrambe vengono vendute con copertina rigida (coliri grigio e verde), set di sticker a tema e illustrazioni tratte dal libro.

Moleskine – Agenda Settimanale 18 Mesi, 2021/2022. Planner “Il Piccolo Principe” in Edizione Limitata

Agenda settimanale da 18 mesi in edizione limitata “Il Piccolo Principe”, con copertina rigida e in formato Large 13 x 21 cm da 208 pagine.
Grazie al layout settimanale potrai avere una panoramica degli appuntamenti sulla sinistra, mentre a destra troverai una pagina a righe per prendere appunti come nel classico taccuino Moleskine.
Presenta un inserto speciale 295 stickers adesivi colorati per personalizzare il proprio daily planner: 1 foglietto di stickers con le lettere dell’alfabeto e 2 con tante icone diverse

Clicca qui per acquistarla

Moleskine – Agenda Settimanale 18 Mesi, 2021/2022. Planner “Il Piccolo Principe” in Edizione Limitata

Agenda settimanale da 18 mesi in edizione limitata “Il Piccolo Principe”, con copertina rigida e in formato Pocket 9 x 14 cm da 208 pagine.
Grazie al layout settimanale potrai avere una panoramica degli appuntamenti sulla sinistra, mentre a destra troverai una pagina a righe per prendere appunti come nel classico taccuino Moleskine.
Presenta un inserto speciale 295 stickers adesivi colorati per personalizzare il proprio daily planner: 1 foglietto di stickers con le lettere dell’alfabeto e 2 con tante icone diverse.

Clicca qui per acquistarla

Altra serie limitata di cui vi parliamo è quella dedicata ai Peanuts. I personaggi nati dalla matita di Charles Schulz vi accompagneranno per tutto il 2022 in questa agenda Moleskine 2021-2022 settimanale. All’interno, oltre agli spazi dedicati al planner e agli appuntamenti, trovano spazio strisce e “piccole” incursioni di Charlie Brown, Snoopie e tutti i loro compagni di avventure.

Moleskine – Agenda Settimanale 18 Mesi, 2021/2022. Planner “Peanuts” in Edizione Limitata

Agenda settimanale da 18 mesi in edizione limitata “Peanuts”, con copertina rigida e in formato Pocket 9 x 14 cm da 208 pagine.
Grazie al layout settimanale potrai avere una panoramica degli appuntamenti sulla sinistra, mentre a destra troverai una pagina a righe per prendere appunti come nel classico taccuino Moleskine.
Presenta un inserto speciale 295 stickers adesivi colorati per personalizzare il proprio daily planner: 1 foglietto di stickers con le lettere dell’alfabeto e 2 con tante icone diverse.

Clicca qui per acquistarla

5 LIBRI di sogni e speranza per Natale

5 LIBRI DA REGALARE (o farsi regalare)

5 titoli tra i migliori libri di sogni e di speranza da regalare agli amici, o da farsi regalare. L’arrivo del Natale segna l’arrivo della fantasia: si, perché dobbiamo avere tante idee per i nostri regali. Ecco qualche suggerimento.

LA BIBLIOTECA DEI GIUSTI CONSIGLI – Sara Nisha Adams

La giovane Aleisha è tutto fuorché una lettrice accanita. Da tempo, non si fida più dei libri perché l’hanno delusa. Eppure, il caso vuole che rimedi un lavoretto estivo in una biblioteca, dove l’unico modo per riempire i vuoti tra un avventore e l’altro è sfogliare qualche pagina.
Un passatempo noioso se non fosse che una mattina compare Mukesh, un signore alla disperata ricerca di un contatto con la nipotina topo di biblioteca. L’uomo le chiede di consigliargli qualcosa da leggere e Aleisha pensa bene di cavarsela con una lista che ha trovato in fondo a un vecchio volume sgualcito. Ma si sbaglia. Perché Mukesh torna con l’intenzione di parlare dei romanzi che gli ha indicato. E lei non può far altro che dare un’altra possibilità alla lettura.
Così, libro dopo libro, si accorge che ogni storia è capace di trasportarla lontano e di mostrarle il lato migliore della realtà: “Il buio oltre la siepe” la invita a guardare il mondo con occhi diversi; “Orgoglio e pregiudizio” le insegna che esiste la persona giusta per ognuno di noi, mentre “Piccole donne” le fa scoprire la forza della gentilezza e della solidarietà. Col passare dei giorni, Aleisha e Mukesh sperimentano il potere terapeutico della letteratura, che li avvicina e cura l’anima. E si rendono conto che i romanzi che leggono racchiudono un segreto inaspettato.
Un segreto che ha a che fare con la biblioteca e che li legherà a doppio filo. Perché solo unendo le forze e diffondendo la passione per la lettura potranno portarlo alla luce e arrivare alla verità.

Clicca qui per acquistare il libro

OGNI MOMENTO È PREZIOSO – Sara Nisha Adams

La felicità si nasconde dove non credi di trovarla. A volte bisogna accettare di perdersi per ritrovarsi.
Lo sa bene Giulia che sul lavoro non riesce più a dare il meglio e a casa deve fare i conti con un figlio adolescente, indisciplinato e arrabbiato con il mondo. Finché, dopo l’ennesima mattinata storta, si ritrova a entrare in una singolare bottega. Un negozio pieno zeppo di oggetti strambi: orologi con dodici clessidre che segnano l’ora esatta, ma anche il tempo che fugge; fiori capaci di leggere e verbalizzare le emozioni; diffusori di profumi dei momenti speciali. Oggetti che sembrano inutili, anche se Basile, il proprietario, le promette di insegnarle a usarli per ritrovare la felicità e il benessere perduti. Giulia stenta a crederci. Poi, ripensandoci, decide di stare al gioco. In fondo, ha tutto da guadagnarci.
Così, torna da Basile e si lascia guidare alla scoperta di nuovi orizzonti seguendo pochi e semplici consigli: non imbrigliare l’immaginazione ma lasciarla libera di esprimersi, non prendersi troppo sul serio, imparare ad accogliere ciò che è fuori dagli schemi ma ci fa stare bene.
Giulia entra così in contatto con la parte più profonda e creativa di sé stessa e si rende conto che basta poco per tornare a comunicare con il figlio. Soprattutto impara che non esistono ostacoli troppo grandi se si trova il coraggio di andare oltre i propri limiti con audacia.

Perché quando si prova a condire la vita con più pepe, ci si accorge che è possibile riconquistare la spensieratezza di quell’età dell’oro in cui sono gli altri a preoccuparsi e a prendersi cura di noi.

Clicca qui per acquistare il libro

LA RAGAZZA DEI COLORI – Cristina Caboni

Il blu del cielo regala allegria, il verde dei prati conforto. Stella ci credeva davvero. Credeva davvero che i colori avessero il potere di cambiare le emozioni e la vita delle persone. Ma per lei non è più così. E si sente perduta.
Fino al giorno in cui, nella casa dell’anziana prozia Letizia, trova una valigia in cui sono custoditi dei disegni. I tratti sono semplici, infantili, ma l’impatto visivo è potente. Il giallo, il rosso e il celeste sono vivi, come scintille pronte a volar via dalla carta. Stella ha quasi paura a guardarli. Perché, per la prima volta dopo tanto tempo, i colori non sono più solo sfumature di tempera, ma sensazioni, racconti, parole.
Stella deve scoprire chi li ha realizzati, solo allora tutto tornerà come prima. Ma Letizia, l’unica che può darle delle risposte, si chiude in un ostinato silenzio. Continuandole sue ricerche, però, Stella scopre un episodio che affonda le sue radici nel periodo più difficile della storia nazionale, quando poveri innocenti rischiavano la vita solo a causa della loro origine. Quando la solidarietà di un intero paese riuscì ad avere la meglio sull’orrore, salvando la vita a centinaia di bambini ebrei.
Quello che Stella non poteva immaginare è il senso di colpa che quei disegni hanno celato per decenni. Un senso di colpa che grava come un macigno sulle spalle di Letizia. Spetta a lei ricostruire cosa è successo davvero. Perché Stella ha imparato che il buio non dura per sempre e che il sole splende ogni giorno più forte che mai.

Clicca qui per acquistare il libro

LE SORELLE CHANEL – Judithe Little

Francia, 1897. Albert Chanel, rimasto vedovo e con un lavoro precario, affida le sue tre figlie, Julia-Berthe, Gabrielle e Antoinette, alle suore dell’orfanotrofio di Aubazine. Educate per diventare perfette donne di casa, Gabrielle e Antoinette mostrano da subito una particolare attitudine per il cucito.
In convento sono costrette a indossare divise dal taglio severo, ma di sera, sfogliando di nascosto romanzi e riviste di moda, sognano una vita diversa, fatta di abiti eleganti e affascinanti gentilhommes della haute societé … Così, a diciotto anni Coco e Ninette lasciano il convento e lottano, unite e determinate, per dimostrarsi degne di quella società in cui non si sono mai sentite accettate.
Per la prima volta, fanno ingresso nei Café chantant di Moulins, nelle sale da concerto di Vichy, sino ad approdare a Parigi dove, tra speranze e delusioni, l’apertura di un piccolo negozio di cappelli, in rue Cambon, segna per loro la grande svolta.
È l’inizio di un’attività commerciale di successo che si espanderà nelle località più esclusive di Francia. Ma lo scoppio della Prima guerra mondiale cambierà per sempre le loro vite: sarà allora che le due sorelle dovranno fare ricorso a tutto il loro coraggio e conquistarsi il loro posto nel mondo, anche a costo di separarsi l’una dall’altra.

Con “Le sorelle Chanel” Judithe Little ci racconta la storia di due donne straordinarie che, tra mille difficoltà, sono riuscite a realizzare i propri sogni e a creare una delle più grandi case di moda del mondo.

Clicca qui per acquistare il libro

LA RAGAZZA CON LA STELLA BLU – Pam Jenoff

1942. Sadie Gault ha diciotto anni e vive insieme ai genitori nel ghetto di Cracovia. Quando i nazisti rastrellano la città, Sadie e la madre, incinta, sono costrette a cercare rifugio nelle fogne. Ha così inizio per loro un lungo periodo di terrore, trascorso al buio nel sottosuolo.
Un giorno Sadie alza lo sguardo e, attraverso una grata, vede una ragazza della sua età che compra dei fiori. Ella Stepanek è un’agiata giovane polacca che ha conservato molti privilegi perché la sua matrigna ha ottenuto la benevolenza degli occupanti tedeschi, pur guadagnando per sé e per la famiglia il disprezzo degli amici di sempre. Sola e in pena per il fidanzato partito per la guerra, Ella vaga per Cracovia senza sosta.
Un giorno, al mercato, intravede qualcosa che si muove sotto una grata del marciapiede. Quando si accorge che lì si nasconde una ragazza, la sua vita cambia per sempre. Ella decide di aiutare Sadie e la loro diventa presto un’amicizia profonda e intensa, ma la guerra porterà i loro destini in rotta di collisione.
Eventi terribili metteranno alla prova tutto ciò in cui credono, ponendole di fronte a delle sfide impossibili.

Clicca qui per acquistare il libro

Nessun elemento, il feed é vuoto.

Please follow & like us :)
  • Ascoltà la pioggia
    Delhi, 1947. Alma ha solo quattordici anni quando la nonna la promette in sposa a un ragazzo di una castà superiore, che lei non ha mai incontrato. Una decisione che gettà tuttà la famiglia nello sconcerto. I genitori di Alma sono professori universitàri e hanno sempre incoraggiato le figlie a studiare e a essere libere. […]
  • Ritorno al caffè alla fine del mondo. Segui la bussola per la felicità
    Dopo un'intera nottàtà trascorsa a parlare con Casey e il proprietàrio dello stravagante caffè Checifaiqui, la vità di John non è stàtà più la stessa: una nuova consapevolezza e una prospettiva inedità sul significato della vità hanno rivoluzionato il suo sguardo sul mondo. Quelle tre domande stàmpate sul retro del menù non solo hanno sconvolto […]
  • Sinceramente non tuo
    Quand'è che Antonello Durante ha iniziato a colare a picco? Con quell'aria sorniona e stropicciatà ha sempre avuto il physique du rôle del fotografo rock i cui scatti, secondo un autorevole giudizio, "hanno cambiato il modo in cui guardiamo un concerto". Peccato che da diversi anni, per via dell'avvento dell'autofocus e del digitàle, e poi […]
  • Osservazione sulle faccende domestiche
    Quando il Man Booker International Prize del 2013 fu assegnato a Lydia Davis, uno dei membri della giuria scrisse: "I suoi scritti spalancano le loro braccia leggere per abbracciare molti generi. Come classificarli? Dovremmo semplicemente concordare con la definizione ufficiale e chiamarli racconti? O forse miniature? Aneddoti? Saggi? Barzellette? Parabole? Favole? Testi? Aforismi? Preghiere, o […]
  • Simon
    Questo libro è una vità intera. La vità di Simón. Che apre gli occhi nel bar scalcagnato di famiglia, in mezzo ad adulti che non si parlano. Il bar non sarebbe esattàmente il posto migliore per un ragazzino, ma la domenica la vità di Simón si trasforma in pura magia. Perché ogni domenica Rico, il […]
Archivi
Paper blog

 

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi