La classifica dei film per San Valentino

Manca pochissimo a San Valentino e gli innamorati si preparano per un film accoccolati sul divano. La Top 5 dei film da rivedere a San Valentino è ormai pronta.

Dall’alto del primo posto domina forse la più bella commedia romantica di sempre, Harry ti presento Sally la pellicola di Rob Reiner con protagonisti Billy Crystal e Meg Ryan, la storia di due giovani studenti unioversitari che si conoscono per caso nel 1977, per poi rivedersi cinque anni più tardi, senza avere, almeno in apparenza, più nulla in comune; altri cinque anni dopo accade un nuovo incontro e tra i due nasce una vera e profonda amicizia che lentamente si trasforma in amore. Ma la domanda che questo film pone è famosa almeno quanto al pellicola stessa: “Possono un uomo e una donna dormire insieme ed essere ancora amici il mattino dopo?”.

Al secondo posto arriva il classico Ghost – Fantasma, con protagonisti Demi Moore, Patrick Swayze e Whoopy Goldberg in un film che parla di amore vero e intenso che supera ogni confine, anche quelli fisici e spirituali. Dopo essere stato assassinato, lo spirito di Sam (Swayze) cerca di aiutare e proteggere la sua innamorata Molly (Moore), divorata dal dolore per la sua morte. Riuscirà nell’impossibile impresa solo con l’aiuto della medium Oda Mae Brown (Goldberg)  che lo aiuterà a scoprire la verità dietro al suo omicidio e a salvare l’amata da un simile destino. Come estrema missione, il fantasma di Sam aiuterà Molly a scoprire finalmente l’identità del suo assassino prima di andarsene per sempre. Premiatissimo da critica e pubblico il film è stato premiato da 2 Oscar: “miglior sceneggiatura originale” a Bruce Joel Rubin e “miglior attrice non protagonista” andato a Whoopi Goldberg.

Sullo scalino più basso del podio troviamo Edward mani di forbice il primo film di una lunga serie che vede la collaborazione di Tim Burton alla regia e Johnny Depp come attore protagonista. La storia, eccentrica e velatamente dark come è abitudine quando dietro la macchina da presa c’è Burton, racconta di un castello gotico dove vive Edward, una geniale creazione di uno scienziato che, morendo, lo ha lasciato solo e incompleto: infatti non ha mani ma delle enormi e affilatissime forbici. A farlo uscire dalla solitudine e dall’oscurità è una signora dall’animo gentile che lo porta a vivere con sè e la sua famiglia cercando di introdurlo in società, in quanto Edward si riscopre bravissimo parrucchiere. Qui cominciano le avventure di Edward, avventure non facili però, a causa delle sue mani di forbice. Una fiaba moderna, con un Johnny Depp incredibile nel ruolo di Edward, e con un fondo di amarezza per il destino riservato dalla società a chiunque sia diverso.

A fine classifica troviamo altri due capolavori assoluti, al 4° posto il premiatissimo Titanic” del genio James Cameron, il cui film vanta il secondo maggior incasso mondiale di tutti i tempi, pari a 1.850.300.000 $ (al primo posto Avatar dello stesso Cameron), 14 Nominations all’Oscar e ne ha vinti ben 11 divenendo il film più premiato della storia. A chiudere la Top 5 Vi Presento Joe Black, rifacimento di “La morte in vacanza” del 1934, con Brad Pitt nei panni della Morte rincarnata per portare con sè William Parrish (Anthony Hopkins). Joe incontrerà Susan (Claire Forlani), la bellissima figlia di William e, avendo assunto le sembianze di un giovane che lei aveva incontrato tempo prima, i due si frequentano e si innamorano. William impone a Joe di interrompere questa situazione.

2 Commenti a “La classifica dei film per San Valentino”

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Nessun elemento, il feed é vuoto.

Please follow & like us :)
  • Sinceramente non tuo
    Quand'è che Antonello Durante ha iniziato a colare a picco? Con quell'aria sorniona e stropicciatà ha sempre avuto il physique du rôle del fotografo rock i cui scatti, secondo un autorevole giudizio, "hanno cambiato il modo in cui guardiamo un concerto". Peccato che da diversi anni, per via dell'avvento dell'autofocus e del digitàle, e poi […]
  • Osservazione sulle faccende domestiche
    Quando il Man Booker International Prize del 2013 fu assegnato a Lydia Davis, uno dei membri della giuria scrisse: "I suoi scritti spalancano le loro braccia leggere per abbracciare molti generi. Come classificarli? Dovremmo semplicemente concordare con la definizione ufficiale e chiamarli racconti? O forse miniature? Aneddoti? Saggi? Barzellette? Parabole? Favole? Testi? Aforismi? Preghiere, o […]
  • Simon
    Questo libro è una vità intera. La vità di Simón. Che apre gli occhi nel bar scalcagnato di famiglia, in mezzo ad adulti che non si parlano. Il bar non sarebbe esattàmente il posto migliore per un ragazzino, ma la domenica la vità di Simón si trasforma in pura magia. Perché ogni domenica Rico, il […]
  • Notte di battaglia
    Da sua nonna Swiv impara milioni di cose indispensabili e del tutto inutili, essenziali e strampalate. Soprattutto impara a ridere sempre e non mollare mai. «Siamo tutte combattenti. Siamo una famiglia di combattenti»: sua nonna Elvira, incontenibile e meravigliosamente irriverente, sua mamma «Mooshie», lunatica e pericolosamente incinta, e lei, Swiv, un vulcano di parole e […]
  • Cuore di donna
    Little Itàly, New York, aprile 1895. Una giovane immigratà itàliana di nome Maria Inez Cortese, con una terribile storia di violenze familiari alle spalle, entra in una locanda e uccide con un colpo di coltello alla gola suo marito, Catàldo Mottà, l'uomo che sua madre l'aveva costrettà a sposare, rinunciando al ragazzo che amava. Questà […]
Archivi
Paper blog

 

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi