Libri gialli: premio Azzeccagarbugli 2011 a Colitto

premio azzeccagarbugli 2011 libri gialli e polizieschiSettima edizione del Premio Azzeccagarbugli 2011 dedicato al romanzo di genere giallo e poliziesco.
Quest’anno ha vinto Alfredo Colitto con “Il libro dell’angelo.
Il romanzo, ambientato a Venezia nel 1313, inizia con una macabra sorpresa. L’acqua alta ha portato a galla i cadaveri di 3bambini crocefissi.
Un anziano ebreo ingiustamente accusato dell’omicidio si toglie la vita in carcere, lasciando sul muro della cella una frase latina che apparentemente non svela nulla.
Ma è collegata al Sefer-ha-Razim, il Libro dei Misteri, dettato secondo la leggenda dall’angelo Raziel a Noè che lo trascrisse su una tavoletta di zaffiro.
Questo è il mistero che Mondino de’ Liuzzi, medico anatomista dello Studium di Bologna, è chiamato a risolvere a Venezia.

Secondo classificato Marco Malvaldi con il libro “Il Re dei giochi” in cui  ritornano i quattro vecchietti detective del BarLume di Pineta:
Ampelio il nonno, Aldo l’intellettuale, il Rimediotti pensionato di destra, e il Del Tacca del Comune.
I quattro vecchietti detective del BarLume questa volta indagano su un incidente in cui ha perso la vita un ragazzino e la madre è rimasta in coma profondo. Inzialmente non sembravano esserci i presupposti per un’indagine, sembrava un qualunque brutto incidente.
«Anche quest’anno sembrava d’aver trovato un bell’omicidio per passare il tempo e loro vengono a rovinarti tutto».
Ma la donna muore in ospedale, uccisa in modo maldestro.
I quattro “detectives” scoprono che il ragazzo e la madre sono gli eredi di un costruttore ricchissimo e che un filo sottilissimo li lega anche alle sorti di un politico.
Un bel caso per affiniare l’intuizione logica dei 4 ottuagenari!

Il “Premio Azzaccagarbugli” promuove la diffusione del genere letterario giallo che ha già molti cultori ed appassionati. Organizzato dalla Provincia di Lecco e il Gruppo Giovani di Confindustria Lecco, l’obiettivo è creare intorno all’evento una serie di manifestazioni ed iniziative che coinvolgano enti e associazioni del territorio, a partire dalle scuole e dalle biblioteche, per favorire la lettura e avvicinare il pubblico agli autori, anche attraverso momenti di confronto e discussione.

Un Commento a “Libri gialli: premio Azzeccagarbugli 2011 a Colitto”

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Nessun elemento, il feed é vuoto.

Please follow & like us :)
  • Per tutti i giorni della tua vita
    Emily ha vent'anni e non si aspettava di diventare madre così presto. Con Will, conosciuto per caso in un pub, ha un rapporto tiepido, troppo timidi entrambi, forse, troppo poco innamorati. Ma la notizia della gravidanza, per quanto giovanissimi, li unisce in un progetto grande e nuovo, e decidono di provare a essere una famiglia. […]
  • Quaderno d'inverno. Giochi ed esercizi per adulti. Vol. 2
    Giochi e attività non per passare il tempo, ma per renderlo indimenticabile. Torna il Quaderno d'inverno: freddo, non ti temiamo! Da soli, con una bella musica di sottofondo e una tazza di tè in mano. In baita con gli amici di sempre. Con il tuo lui o la tua lei sul divano, una sola matita […]
  • Ascolta la pioggia
    Delhi, 1947. Alma ha solo quattordici anni quando la nonna la promette in sposa a un ragazzo di una casta superiore, che lei non ha mai incontrato. Una decisione che getta tutta la famiglia nello sconcerto. I genitori di Alma sono professori universitari e hanno sempre incoraggiato le figlie a studiare e a essere libere. […]
  • Addio Emanuela. La vera storia del caso Orlandi. Il sequestro, i depistaggi, la soluzione
    La verità sul terribile caso Orlandi è più dura di quanto si pensasse, ed era già da tempo sotto i nostri occhi. La scomparsa di Emanuela Orlandi, quindicenne cittadina del Vaticano sequestrata nel giugno 1983, è uno dei misteri più oscuri e terribili nella storia d'Italia. Mentre la famiglia lotta da anni in cerca di […]
  • Matrix
    Inghilterra, dodicesimo secolo. Marie, bandita dalla corte della regina Eleonora d'Aquitania, che ama di un amore ardente, è una ragazza sola, figlia illegittima di re, inutilmente colta, inutilmente appassionata, destinata com'è a una vita di clausura in un'abbazia che ha conosciuto giorni migliori, abitata da un piccolo popolo di donne inacidite dalla segregazione, dispettose, anche […]
Archivi
Paper blog

 

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi