Augias tra romanzi, gialli, religione e giornali

Corrado Augias nato a Roma il 26 gennaio 1935 é senza dubbio uno degli uomini di cultura di spicco in Italia, scrittore e giornalista eccelso, iscritto all’Ordine dei giornalisti fin dal 1969, collabora con il quotidiano nazionale La Repubblica, rispondendo alle lettere inviate dai lettori. Uomo di mondo, Augias ha curato per diversi anni le corrispondenze da Parigi e New York per la testata di Eugenio Scalfari, oltre che per i settimanali L’espresso e Panorama.

Augias è un romanziere e un saggista stimatissimo, l’ultima fatica dell’autore I segreti del Vaticano. Storie, luoghi, personaggi di un potere millenario è brevemente diventato un bestseller ristampato in continuazione per seguire l’incessante richiesta. Ma il giornalista romano è anche un noto giallista molto apprezzato, autore della trilogia di spy stories bestseller ambientata nel primo 900 italiano col protagonista Giovanni Sperelli commissario di pubblica sicurezza alle prese con rischi mortali (fratello del famoso Andrea Sperelli, protagonista de “Il Piacere” di D’Annunzio) divisa nei libri Quel treno da Vienna“, “Il fazzoletto azzurro“, “L’ultima primavera.

Altro tema caro allo scrittore, che oggi spegne 77 candeline, è sicuramente la religione. “Come si costruisce una religione?” è la domanda che si pone nell’ormai famosissimo libro “Inchiesta sul Cristianesimo” nel quale dialoga ampiamente con il prof. Remo Cacitti, sullo sviluppo del Cristianesimo nella storia.

Augurandoci di leggere presto nuovi scritti del dottor Augias nel frattempo gli auguriamo buon compleanno!

2 Commenti a “Augias tra romanzi, gialli, religione e giornali”

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

  • Vangeli letti dal Papa
    "Ascoltare la Parola di Dio è leggere e dire: Ma a me questo che dice, al mio cuore? Dio cosa sta dicendo a me, con questa parola? E la nostra vita cambia". Papa Francesco ha ripetuto spesso questa esortazione nel corso della sua predicazione, fino a farne uno degli assi portanti della sua azione pastorale: […]
  • Gli aspetti irrilevanti
    Un grande meraviglioso romanzo corale sull'esistenza umana. Partendo dai ritratti del fotografo Jacopo Benassi, Paolo Sorrentino immagina l'esistenza delle persone immortalate, senza conoscere i loro nomi, le loro generalità, che cosa facciano o abbiano fatto. E il risultato è un libro eccezionale, in cui Sorrentino è straordinario nella capacità di alternare i registri e i […]
  • Mio nipote nella giungla
    “Non capisco come Beha possa pensare di lavorare ancora in tv, o alla radio, o in un giornale medio-grande se continua a scrivere libri come questo” (Marco Travaglio, prefazione a "Diario di uno spaventapasseri"); “Tu, Oliviero, possiedi doti straordinarie di autentico cantore” (Dario Fo, prefazione alle poesie di Meteko). Tra racconto, confessione e pamphlet, in […]
  • Una cosa che volevo dirti da un po'
    Premio Nobel per la Letteratura nel 2013. «Alice Munro mette nero su bianco il dolore e il piacere della vita nel canto di una prosa asciutta, senza mai sperperare una parola» - Queste storie sono accomunate da riflessioni postume su un passato che tramanda i suoi misteri senza risolvere rancori, invidie e amori complicati e […]
  • Cazzi miei
    "Ci ho lavorato ma è dura in tour, come sai, due ore e mezzo di concerto e nei giorni off poi sono senza forze. Ma è bellissimo, mai stata così!... Mentre sto scrivendo, sento i polpastrelli sbriciolarsi dalla voglia che ho di raccontare." Così scriveva l'autrice di questo libro al suo editor che le chiedeva […]
Archivi
Paper blog